Quanto conta il packaging?

Il packaging è molto più del volto di un prodotto, è la prima cosa che vediamo quando scegliamo un prodotto e sembra essere il secondo componente più importante che influenza i nostri acquisti. Con il tempo è diventato complicato leggere le informazioni stampate sulla confezione, perché c’è tanto da esporre e divulgare in un piccolo spazio, che si tratti di una bottiglia di plastica o di una scatola di carta. Peso, contenuto, uso, materiale di imballaggio, ecc. Come non perdersi in tutto ciò? E’ abbastanza difficile scegliere un prodotto che non sia dannoso per noi e per l’ambiente.

no-plastic-madara

 

Sin dai suoi esordi sul mercato, MÁDARA Cosmetics ha cercato di portare avanti un’idea di produzione responsabile, già dal 2006 utilizzava imballaggi in plastica riciclabile al 100%. A quel tempo l’inquinamento da plastica non era così rilevante, o forse semplicemente non era menzionato, poiché i social network avevano meno influenza sulla diffusione delle informazioni. A quel tempo non vedevamo tutti i post sulle isole di plastica, sui flussi di rifiuti, sugli uccelli marini e altre creature viventi in pericolo di vita. Gli europei si trovano in una posizione più privilegiata rispetto all’Asia, dove si trova oltre l’80% dell’inquinamento della plastica globale presente negli oceani, qui in Europa, fortunatamente, abbiamo un sistema di raccolta dei rifiuti ben sviluppato.

 

madara-blog-post

 

Attualmente MÁDARA ha lanciato una collezione di prodotti realizzati utilizzando la plastica riciclata raccolta dagli oceani in collaborazione con l’unica azienda al mondo che estrae la plastica dai mari – la Ocean Waste Plastics  (OWP). La strada verso il concetto di usare le plastiche degli oceani e trasformarla in un nuovo e bellissimo packaging non è stata una scelta facile, ma grazie alla fiducia e al sostegno degli investitori, il 2018 ha visto una grande svolta e ora OWP è in grado di pulire gli oceani e realizzare imballaggi per clienti selezionati.